Musica&Sport

Star Bene

Written by:

Allenarsi ascoltando la propria “playlist preferita” riduce l’affaticamento.

Secondo uno studio della Brunel University London che ha sottoposto alcuni partecipanti in pratiche di allenamento ascoltando musica.

19 partecipanti di età media pari a 24 anni sono stati monitorati in attività fisiche mentre ascoltavano la canzone I Heard It Through The Grapevine. Stringendo per circa 10 secondi una presa in silicone alternandola a alcuni secondi di riposo. Durante questa attività i partecipanti sono stati sottoposti a risonanze magnetiche per esaminare le risposte del cervello.

Terminata la prova è stato chiesto se si sentissero stanchi, se avvertissero dolori alle mani o fossero affaticati.

Esiste prova di questo test pubblicato sulla rivista scientifica Internation Journal of Psychophysiology. La risonanza magnetica evidenziava la risposta del cervello a tali esercizi e quale parte risultasse coinvolta durante l’allenamento. La risposta dei partecipanti al termine dell’attività fisica è che durante questa prova la musica consentiva loro di distrarsi conseguendo una minore sensazione di affaticamento e che durante l’esercizio non avesse percepito il dolore sulla mano avvertito dopo il termine della sessione.

Risultati differenti potrebbero esser dati anche dal tipo di attività fisica, più intesa o meno ed anche dal tipo di musica ascoltata, che in ognuno di noi risponderebbe in base al proprio gradimento.

Non ci resta che indossare i nostri auricolari pigiare su play e cominciare a allenarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.