Ricetta passata di pomodoro fatta in casa

Mangiare Sano

Written by:

In Sicilia la tradizione della salsa di pomodoro si tramanda da generazioni. In pieno agosto si raccolgono i pomodori del proprio orto o si acquistano da un fornitore di fiducia. Il giorno dopo, di primissimo mattino, ogni famiglia si riunisce intorno ad un grande calderone dove tra storie di zie e di nonne si apprendono ricordi e usanze della propria terra. Ma andando al sodo quando si auto producono conserve di questo genere è utile seguire alcuni passi: Utilizzare contenitori di vetro, anche usati, avendo cura di sterilizzarli in acqua bollente acquistando coperchi nuovi. Questa estate abbiamo provato il metodo cotto anche se esiste la versione in crudo.

METODO COTTO:

Tagliare a pezzi il pomodoro e farlo bollire per almeno 1 ora con verdure varie, noi abbiamo usato solo carota, sedano cipolla e aglio, ma potete utilizzare qualsiasi altra verdura. Per rendere la passata più densa, si consiglia usare come filtro un canovaccio cosi da espellere l’acqua in eccesso che produce già di suo il pomodoro ed ottenere una polpa di pomodoro. Appena finita la cottura, il tutto viene frullato e inserito nei barattoli sterilizzati insieme a del basilico. Finita questa operazione si rimettono i barattoli a bollire per altre due ore. Finita la cottura tutto in dispensa.

METODO A CRUDO:

Tagliare a pezzi il pomodoro aggiungendo cipolla e aglio e direttamente frullare il composto. Per rendere la passata più densa, si consiglia usare come filtro un canovaccio cosi da espellere l’acqua in eccesso che produce già di suo il pomodoro ed ottenere una polpa di pomodoro. Inserirlo nei barattoli e metterli a bollire nel calderone.

La passata di pomodoro è pronta. Una giusta sterelizzazione dei contenitori potrà far conservare la vostra passata per almeno un anno in dispensa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.